NEWS

Rihanna parla del nuovo album e promette: ‘Varrà la pena aspettare’

La voce di 'Diamonds' fornisce aggiornamenti sul suo prossimo lavoro discografico, ideale seguito di ‘Anti’ del 2016

Rihanna, che ha pubblicato il suo ultimo disco nel 2016, da diverso tempo stuzzica i fan lasciando intendere di avere pronto l’ideale seguito di “Anti” che, come riferito dalla stessa cantante barbadiana più di anno fa, potrebbe intitolarsi “R9”.

Poco prima della fine dello scorso anno, attraverso un post pubblicato sui social dalla sua etichetta, la Def Jam Recordings, la voce di “Diamonds” aveva fatto capire, senza però rivelare troppi dettagli, che per ascoltare il suo nono album in studio non si sarebbe dovuto attendere molto.

Dopo aver assicurato ai fan lo scorso mese di luglio – come riportato dal New Musical Express – che vedrà presto la luce nuova musica e dopo aver rivelato di essere “sempre al lavoro” su nuovo materiale, Rihanna ha fornito qualche aggiornamento sul suo prossimo lavoro discografico a margine di un’intervista per New! Magazine.

Parlando del suo nuovo album, la voce di “Love on the brain” ha detto: “Sono sempre al lavoro su nuova musica.

Solo perché non ho pubblicato un album in pochi anni non significa che non ci sto lavorando”.

E ha aggiunto: 

“Non pubblicherò nuova musica solo perché le persone la desiderano. Farò in modo che valga la pena aspettare, e ne varrà la pena”. 

La cantante nativa di Barbados ha poi sottolineato che tutto il suo lavoro, sia che si tratti della sua musica o del suo marchio Fenty Beauty, è svolto con l’obiettivo di “raggiungere l’eccellenza”. Per questo motivo Rihanna ha fatto sapere:

“Ecco perché non pubblicherò mai un album per il gusto di farlo o non farò un film per il gusto di farlo o una collaborazione di moda per il gusto di farlo. Io ci devo credere”.

Secondo quanto rivelato recentemente dal regista Peter Berg, il prossimo anno verrà pubblicato un documentario dedicato alla popstar, diventata la terza musicista più ricca nel Regno Unito.

Il progetto sarà reso disponibile l’anno prossimo su Amazon intorno al giorno dell’Indipendenza che negli Stati Uniti si festeggia il 4 luglio e, come svelato dal 56enne cineasta statunitense, sarà il frutto di quattro anni di riprese che sono state “un viaggio davvero epico”.

Articoli Correlati

Back to top button