NEWS

Fortnite continua a credere (e a investire) nei concerti virtuali

La popolare piattaforma di intrattenimento digitale organizzerà sistematicamente spettacoli dal vivo in-game

Diplo, Steve Aoki, Deadmau5 e Travis Scott hanno aperto la strada, e ora Fornite vuole fare diventare i live virtuali sulla propria piattaforma una consuetudine: il Main Stage presente nella modalità Party Royale – lo spazio digitale che ha fatto da cornice agli show proposti fino a oggi agli utenti del popolare videogame – ospiterà con regolarità le esibizioni degli avatar di artisti in carne e ossa.

La serie di eventi, battezzata Spotlight, prenderà il via il prossimo 12 dicembre con due live set di Dominic Fike, giovane promessa del rap statunitense, al quale seguiranno altri show – al momento ancora in via di definizione – il 19 e il 26 del mese.

Per la registrazione dei set da proiettare nella realtà virtuale è stato allestito appositamente uno spazio a Los Angeles dove verrà ripresa la performance fisica.

Stiamo creando questa piattaforma per lavorare con artisti, sia emergenti che affermati”, ha spiegato a Variety il responsabile delle partnership di Epic Games Nate Nanzer, che considera Fortnite come una vera e propria venue: “Questa potrebbe essere una tappa di un tour.

Se un artista è in tour, può fare tappa sul palco di Fortnite. E’ un modo unico per mettersi di fronte a un pubblico difficile da raggiungere con altri mezzi”.

Per il momento, l’iniziativa non prevede partnership e sponsorizzazioni: sarà Fortnite a sostenere le spese di produzione e a corrispondere il cachet agli artisti coinvolti.

Resta ancora da definire, tuttavia, la gestione dei diritti connessi per le esibizioni sulla piattaforma digitale.

Articoli Correlati

Back to top button