Home » NEWS » Concerti, David Gilmour: due date anche al Circo Massimo a Roma il 2 e 3 luglio

Concerti, David Gilmour: due date anche al Circo Massimo a Roma il 2 e 3 luglio

http---www.rockol.it-img-foto-upload-david-gilmour-kevin-westenberg

Sono diventati sei, in tutto, gli appuntamenti che l’ex chitarrista dei Pink Floyd ha fissato con il pubblico italiano per la prossima estate: dopo la doppia data all’Arena di Verona dei prossimi 10 e 11 luglio e la storica visita all’Anfiteatro Romano di Pompei dei prossimi 7 e 8 luglio, dove nel ’71 fu girato il leggendario rockumentary “Live at Pompeii”, David Gilmour ha annunciato oggi altre due date nella Penisola: il “Rattle That Lock World Tour” toccherà anche il Circo Massimo di Roma i prossimi 2 e 3 luglio. I biglietti per gli show, che si terranno nell’ambito del Postepay Rock in Roma, saranno disponibili sulla piattaformaTicketOne e presso tutte le altre agenzie autorizzate a partire dalle 10 del prossimo giovedì, 7 aprile, a prezzi che varieranno – a seconda degli ordini di posto selezionali – dai 60 ai 120 euro più diritti di prevendita ed eventuali commissioni addizionali. Per ogni transazione effettuata sarà possibile acquistare un massimo di quattro biglietti.

I fan italiani dello storico sodale di Roger Waters, a questo punto, non possono davvero lamentarsi: sei concerti nello stesso Paese è un privilegio che Gilmour, in tempi recenti, non aveva mai concesso a nessuna nazione europea, madrepatria compresa – la residency alla Royal Albert Hall programmata per il prossimo settembre è limitata a sole quattro date, il 25, 28, 29 e 30. Il favore accordato allo Stivale è senz’altro da rintracciare nel patrimonio storico, artistico e architettonico che rende l’Italia unica al mondo: tutte e tre le strutture scelte per ospitare le tappe tricolori del tour in supporto a “Rattle That Lock” risalgono all’epoca romana. Al di là dell’Anfiteatro di Pompei, incluso nel Parco Archeologico campano dal 1997 entrato a far parte della lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO, l’anfitratro scaligero – databile tra il primo e il terzo secolo – rappresenta uno degli edifici meglio conservati al mondo di architettura ludica imperiale. Il Circo Massimo, ultimato nel 46 a.c., è uno degli edifici storici più ambiti dalle grandi star del rock mondiale: la struttura, che nel giugno 2014 venne visitata dai Rolling Stones come unica tappa italiana del tour “14 on fire”, verrà sfruttata anche da Bruce Springsteen, il prossimo 16 luglio, per la terza data della branca italiana del “The river tour 2016”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: