Home » GARAGE » Egeeo “F”

Egeeo “F”

egeeo

Il nuovo singolo degli Egeeo dal titolo “F” estratto dal loro EP d’esordio in download esclusivo su Off Topic.

“F” è una ballata sognante che nasce dall’esigenza di denudarsi davanti ad una forte emozione come l’amore. L’impossibilità di contenere un flusso emotivo molto forte comporta la sua sublimazione, trasformandolo in musica e lasciandosi avvolgere dal suo riverbero costante e ipnotico. E’ una canzone malinconica dove la sofferenza si armonizza con gli altri stati d’animo in un insieme coinvolgente e trascinante. L’aspetto incantato è dominante e viene supportato da una spontaneità che non lascia spazio a mediazioni. Le lunghe parti strumentali identificano il flusso emotivo che lentamente si sviluppa e improvvisamente esplode ma è soffocato nel riverbero profondo di ciò che forse rimane un sogno.

La tematica principale del disco è la contrapposizione tra l’idealizzazione e la prassi e il non volersi arrendere rimanendo ostinatamente attaccati alle illusioni. Il sound e le liriche si muovono tra le stelle di una notte d’estate e il nero di un oceano in tempesta. Non ci sono vie di mezzo. A grandi promesse e idealizzazioni seguono risposte incomplete che generano disincanto e distruzione. Non si sviluppa mai una rassegnata malinconia negativa, ma al tradimento dell’ingenuità si scatena il nubifragio. Se l’uomo è un naufrago in balia di questi oceani emotivi allora è importante spogliarsi senza sapere in anticipo se si comincerà a volare o si annegherà. Il vero dramma infatti non è la sofferenza causata dalle emozioni ma la nevrosi causata dalla repressione delle stesse. Queste andrebbero liberate, trasfigurate e descritte perché nascondendole se ne diventerebbe schiavi.

Idealizzare i rapporti, il mondo, l’amore comporta una solitudine continua che però non si trasforma in cinismo ma rimane ancorata ad una forza emotiva che può risultare positiva o negativa, vitale o mortifera ma comunque mai disincantata, mai distaccata.
La ricerca della spontaneità diventa centrale, spogliandosi da ogni mediazione e cercando di rispondere alla disperazione quotidiana con audacia senza nascondersi dietro le parole. L’EP è quindi un percorso di trasformazione della sofferenza in qualcosa di costruttivo e si spera poetico perché l’unico modo per liberarsi dal dolore è trasformarlo.

castellos

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: