Home » NUOVE USCITE

NUOVE USCITE

Miley Cyrus “Malibu”

Miley Cyrus, superstar a livello mondiale, amata anche da artisti di culto come i Flaming Lips, e sempre poco incline a seguire le convenzioni, ha pubblicato il singolo e il video di “Malibu”, il primo estratto dall’album che uscirà nel corso di quest’anno. Il brano ha raggiunto subito il #1 nella iTunes Chart negli Stati Uniti e il #2 in Italia, mentre il video ha superato in poco tempo 2 milioni e 600mila views.

Il video, dalle atmosfere estive e sognanti, con una Miley dal look acqua e sapone, è stato diretto dalla stessa Cyrus e da Diane Martel:
https://www.vevo.com/watch/miley-cyrus/malibu-(official-video)/USRV81700366

Miley presenterà per la prima volta dal vivo “Malibu” al Wango Tango di KIIS FM, sabato 13 maggio al StubHub Center in Carson, mentre la prima volta in televisione sarà al Billboard Music Awards trasmesso da ABC, il 21 maggio. La Cyrus sarà anche al Today Show’s Summer Concert Series su NBC, venerdì 26 maggio.

Lodovica Comello “50 Shades of Colours”

Il 5 maggio arriva in radio e su tutte le piattaforme digitali “50 Shades of Colours” il nuovo singolo di Lodovica Comello.
Dopo aver calcato il palco del Festival di Sanremo con la canzone “Il Cielo non mi basta”, Lodovica Comello sperimenta nuove sonorità con un brano che segna il suo ritorno alla lingua inglese.
“50 Shades of Colours” prodotto da Fish, è un inno all’estate, ad esprimere se stessi in piena libertà, mostrando tutte le sfumature della propria personalità, senza paure.
A maggio Lodovica sarà live con #Noi2 che farà tappa a Roma il 19 maggio alla Sala Sinopoli del Museo Parco della Musica, il 26 maggio sarà invece al Teatro degli Arcimboldi di Milano per poi far ritorno il 21 luglio in piazza nella sua Udine.
I biglietti sono disponibili sul circuito Ticketone, per tutte le info: www.ticketone.it.

JR “Weak (feat. Louisa Johnson) (Stay Strong Mix)”

Esce il 9 giugno “THE CLICK”, l’album di debutto della band (Black Butter Records).

AJR, trio indie-pop di New York, arriva in radio da venerdì 5 maggio con una nuova versione della hit virale “Weak” (Stay Strong Mix), che vede il featuring della cantautrice britannica vincitrice di X Factor UK Louisa Johnson. Il brano anticipa l’album di debutto del gruppo, ‘The Click’, in uscita il 9 giugno su etichetta Black Butter Records (Zara Larsson, DJ Khaled, Rudimental).

La costante crescita di AJR negli scorsi mesi è stata a dir poco sorprendente. Con la straordinaria cifra di oltre 167 milioni di stream totali su Spotify a livello mondiale fino ad oggi, “Weak” è stata recentemente certificata ORO. Il pezzo è accompagnato da un video diretto da Shane Gun (Taylor Swift, Fall Out Boy, Paramore) che ha superato i 5 milioni di visualizzazioni su YouTube in un solo mese. Le partecipazioni a The Today Show negli Stati Uniti, il supporto da parte di Demi Lovato e dei Train, un tour negli Stati Uniti sold out e perfino una performance alla Casa Bianca da Obama (a sostegno della campagna IT’S ON contro la violenza sessuale) hanno consolidato il trio come uno dei gruppi emergenti del 2017 a livello internazionale..

Parlando della nuova versione del brano, gli AJR spiegano: “Louisa ci ha contattato dicendoci che era fan della canzone. La conoscevamo dalla collaborazione nel disco dei Clean Bandit e ci piaceva molto la sua voce Quando ci ha chiesto se ci poteva interessare creare una versione con il suo featuring, siamo stati contenti di realizzarla. Speriamo che piaccia a tutti”.

AJR inizia la sua carriera suonando a Central Park, come altri eclettici artisti del calibro di Vampire Weekend, Kanye West and The Beach Boys. La svolta avviene quando il gruppo twitta un link con il suo singolo di debutto a Sia, che se ne innamorata immediatamente e li contattata vedendo in loro del potenziale per far ascoltare la loro musica su più ampia scala rispetto alla panchina del parco a cui erano abituati. I tre pubblicano quindi l’EP d’esordio “I’m Ready, raccogliendo rapidamente un grande seguito negli Stati Uniti e ricevendo apprezzamenti dalla critica, tra cui Billboard e The New York Post.

Michele Zarrillo “L’amore ancora esiste?”

Arriva in radio “L’amore ancora esiste?”, il nuovo singolo di Michele Zarrillo tratto dal nuovo album “Vivere e Rinascere” (Universal Music) che ha segnato il ritorno dell’artista sulla scena discografica, per riappropriarsi del suo spazio tra i classici moderni della musica italiana.
Reduce dalla recente partecipazione all’ultimo Festival di Sanremo con “Mani nelle mani”, questo nuovo brano conferma le sue qualità interpretative, toccanti e virtuose allo stesso tempo.
“L’amore ancora esiste?”, brano che apre il nuovo album, composto dallo stesso Zarrillo insieme a Saverio Grandi e Giampiero Artegiani, trasmette all’ascoltatore lo struggimento dell’assenza. In uno dei versi più ispirati Michele canta “l’amore ancora esiste o siamo liberi d’immaginare altrove il resto della vita…amarsi nella mente, persi nel mondo, per sempre innamorati senza rivedersi più…”

Baustelle “Il vangelo di Giovanni”

Il Vangelo di Giovanni” è il nuovo singolo dei Baustelle in Radio  e arriva dopo il successo di “Amanda Lear” apripista del nuovo album L’AMORE E LA VIOLENZA (Warner Music), uscito il 13 Gennaio e subito in vetta alla classifica di vendita.

L’AMORE E LA VIOLENZA è prodotto artisticamente da Francesco Bianconi e mixato da Pino “Pinaxa” Pischetola, ed è composto da dodici brani – dieci canzoni e due brani strumentali.

I Baustelle sono attualmente in tour nelle principali località italiane con i concerti di presentazione del loro ultimo album facendo registrare ovunque il tutto esaurito.
Di seguito ecco le prossime date del tour teatrale e le prime date già annunciate del tour estivo:

Il 12 aprile a GENOVA (Teatro Piazza Delle Feste/Anteprima Supernova), il 13 aprile a MASSA (Teatro Guglielmi), il 18 aprile a BARI (Teatro Petruzzelli), il 19 aprile a PESCARA (Teatro Massimo), il 21 aprile NAPOLI (Teatro Augusteo), il 30 aprile a ROMA (Auditorium Parco della Musica / Sala S. Cecilia), il 16 giugno a RUSSI-RA (Palazzo San Giacomo/ Ravenna Festival), il 2 luglio a GARDONE RIVIERA-BS (Anfiteatro del Vittoriale/Tener-A-Mente Festival), l’8 luglio a PADOVA (Parcheggio Nord Stadio Euganeo/Sherwood Festival), il 21 luglio a COLLEGNO-TO (Parco della Certosa/Flowers Festival), il 10 agosto a PALERMO (Teatro di Verdura), l’11 agosto a ZAFFERANA ETNEA-CT (Anfiteatro Falcone e Borsellino), il 13 agosto a MELPIGNANO-LE (Piazza Convento Agostiniani/So What Festival), il 25 agosto ad ASOLO-TV (Asolo City Park/Ama Music Festival), il 26 agosto a MANTOVA (Piazza Castello/Mantova Arte & Musica Festival), il 3 settembre a PRATO (Piazza del Duomo/Settembre Rassegna “Prato è Spettacolo”).

Sul palco, oltre a Francesco Bianconi (voce, chitarre, tastiere), Claudio Brasini (chitarre) e Rachele Bastreghi (voce, tastiere, percussioni), ci sono Ettore Bianconi (elettronica e tastiere), Sebastiano de Gennaro (percussioni), Alessandro Maiorino (basso), Diego Palazzo (tastiere e chitarre) e Andrea Faccioli (chitarre).

Tutti gli aggiornamenti sono disponibili sul sito ufficiale www.baustelle.it e sulla pagina facebook ufficiale www.facebook.com/baustelleofficial.

Caro Emerald “Whatchugot”

L’EP è stato prodotto appositamente per il più grande tour che CARO EMERALD farà in UK a partire da domani 28 Marzo da Carlisle. Ecco qui tutte le date del tour: www.caroemerald.com/tour

Come per i precedenti album, “Deleted Scenes From The Cuttin Room Floor” e “The Shocking Miss Emerald”, anche questo EP è stato prodotto da David Schreurs e Jan van Wieringen e contiene 6 nuove tracce. Tra queste nuove tracce troviamo “Never Ever”, il nuovo singolo “Whatchugot” e due tracce strumentali.

Le canzoni sono state scritte da CARO EMERALD insieme a due autori del calibro di Vincent Degiorgio e Guy Chambers.
Il tour e l’EP sono ispirati al genere “Exotica”, un genere musicale divenuto popolare durante gli anni cinquanta e sessanta, la cui etimologia indica un “surrogato tropicale”, che tende ad imitare o rievocare la musica oceanica (di luoghi quali Polinesia, Melanesia, Micronesia, sud-est asiatico e, soprattutto le Hawaii) pur non essendo tradizionale di quei luoghi.

CARO EMERALD, a due anni di distanza e dopo svariate hit che ancora ultimamente sono state utilizzate in alcuni spot pubblicitari in Italia e in tutta Europa, torna da venerdì 31 Marzo con “Whatchugot”, un freschissima novità per la primavera/estate 2017!

Mark Imbruglia (Time Records)

Tiromancino “Dove tutto è a metà”

Dove tutto è a metà” prodotto da Luca Chiaravalli e Emiliano Bassi e scritto insieme ad Alberto Gambelli, è ancora una volta la dimostrazione del talento di “Hitman” (come viene simpaticamente chiamato Zampaglione), di riuscire a sfornare hit fatte e finite con una nonchalance che pochi hanno. È un brano intenso e toccante che colpisce al primo ascolto.

Il brano fa da sfondo alle storie dei protagonisti del romanzo omonimo in uscita il 4 aprile, ed è la prima volta che un libro ha la propria colonna sonora. “Dove tutto è a metà” è un romanzo fresco e pieno di ritmo, che racconta i sogni, l’amicizia e l’amore di due generazione diverse, entrambe sempre alla ricerca della felicità.

Sinossi romanzo:
Il Morrison Café è il tempio della scena musicale alternativa romana, e qui il giovedì sera suonano i Bangers, vent’anni e un rock “come un cielo sterminato e altissimo, bianco di nuvole trascinate via da un vento violento”. Lodo è il cantante. Grande talento e un’assodata allergia al palcoscenico, occhi azzurri magnetici e un’energia irrequieta che attende di potersi sprigionare, se solo lui sapesse come farlo. Lodo è innamorato di Giulia, una delle sue coinquiline, a Roma per studiare recitazione e cercare di sfondare come attrice, una ragazza intensa e carismatica che con la sua sola presenza è in grado di mandarlo in tilt e azzerargli i pensieri. Libero Ferri è un cantautore pop che un tempo riempiva gli stadi, ma dopo un paio di dischi sbagliati non riesce a venir fuori da un terribile blocco creativo. Il successo gli ha assicurato il benessere e una villa dotata di una sala d’incisione super accessoriata, in cui trascorre giornate frustranti a caccia di un’ispirazione che pare svanita. Accanto a lui Luna, la sua bellissima moglie, affermata press agent, sicura di sé, che da anni lo sostiene, ma che Libero teme di perdere, come ha perso il successo e la fama. Una ragione in più per cercare di mettere a segno il Grande Ritorno. Lodo sente che il mondo è là fuori, pronto a essere conquistato, ma talvolta gli sembra impossibile persino provarci. Vorrebbe essere più simile a Giulia, che affronta la grande città con coraggio, nonostante una famiglia lontana e ostile. Libero dal canto suo teme che il meglio per lui sia passato, ha bisogno di tornare a credere in ciò che fa, di ritrovare il se stesso di una volta. Luna invece vorrebbe spingerlo a vivere guardando avanti, magari mettendo al mondo un figlio. Strade che parrebbero destinate a non incontrarsi mai, quelle di Lodo e Libero, ma quando invece si incrociano, ecco scoccare la scintilla in grado di rimettere tutto in gioco. Tra amori e tradimenti, concerti travolgenti, party lussuosi, incomprensioni e riconciliazioni, successi, fallimenti e colpi di scena, i protagonisti si troveranno a fare i conti con i propri punti di forza e le fragilità, e a compiere scelte che condizioneranno le vite di tutti. Coniugando talenti e temperamenti in una jam session inattesa e sorprendente, Federico Zampaglione e Giacomo Gensini danno vita a un romanzo fresco, generoso e pieno di ritmo, che racconta l’amicizia, i sogni e le passioni di donne e uomini di generazioni diverse, disperatamente, come tutti, alla ricerca della felicità.

Statuto “Qui non c’è il mare” (feat. Caparezza)

Da venerdì 31 marzo sarà in radio “Qui non c’è il mare”, il nuovo singolo degli STATUTO che anticipa “ZIGHIDÀ 25”, album in uscita il prossimo 21 aprile per celebrare il 25° anniversario dalla pubblicazione del disco “Zighidà”. Il brano, prodotto da Max Casacci, ha come ospite d’onore CAPAREZZA.

Il singolo sarà disponibile dal 21 aprile anche in vinile 7”, in edizione limitata in esclusiva per il Record Store Day 2017, la festa dei negozi di dischi tradizionali.

«“Qui non c’è il mare” – raccontano gli Statuto – è la presentazione ska della nostra città, con un testo ironico scritto nel 1992 che risulta attuale come non mai e che ha subito solo pochi “ritocchi”: gli stadi, ad esempio, rispetto a 25 anni fa sono diventati addirittura 3, ma il primo, il Filadelfia (che sarà ri-inaugurato quest’anno), è per noi quello più importante. Certo…la riflessione rap di Caparezza ci regala una visione più “raffinata” e obiettiva del problema della mancanza del mare a Torino, al punto tale da averci convinti che non è un problema…».

I diritti SIAE di “Qui non c’è il mare” saranno devoluti all’associazione CARLO U. ROSSI (già produttore della band e tra i maggiori produttori artistici italiani, scomparso tragicamente nel 2015) che si occupa di sostenere gli studi dei giovani desiderosi di diventare produttori artistici.

Arisa “Ho perso il mio amore”

ARISA torna con “Ho perso il mio amore”.

“Ho perso il mio amore” è anche un 45 giri (che contiene inoltre il brano in versione acustica) in edizione limitata, in uscita venerdì 14 aprile e acquistabile in esclusiva su www.musicfirst.it (già disponibile in preorder).

Il brano è inserito nella colonna sonora del nuovo film di Max Croci “La verità, vi spiego, sull’amore” (Notorious Pictures), che uscirà nelle sale italiane il prossimo 30 marzo. Commedia ispirata all’omonimo libro e al blog di successo “TiAsmo”, è una storia divertente ed emozionante sulle infinite sfumature dell’Amore. Accanto ai protagonisti Ambra Angiolini, Carolina Crescentini, Massimo Poggio, Edoardo Pesce, Giuliana De Sio e Pia Engleberth troveremo un cameo della stessa Arisa.

“Ho perso il mio amore” è un brano struggente e nostalgico, dalle atmosfere retrò, che la voce intensa ed emozionante di Arisa valorizza, regalandone un’interpretazione raffinata e sincera, di forte impatto emotivo. Il brano, prodotto e arrangiato da Fabio Gargiulo, è stato scritto e composto da Cheope, Federica Abbate e Giuseppe Anastasi, storico autore della cantante. Ha preso parte alla realizzazione del singolo, incidendo gli archi, Davide Rossi, già al lavoro con i Coldplay e numerosi nomi illustri del panorama musicale italiano ed internazionale.
Da gennaio inoltre Arisa è protagonista di “Voce 2017”, il nuovo tour teatrale che sta toccando le principali città italiane: a febbraio ha fatto tappa a Ferrara, Firenze, Bologna, Roma e a marzo sarà a Carpi in provincia di Modena (17/03 – Teatro Comunale), Varese (18/03 – Teatro di Varese), Torino (23/03 – Teatro Colosseo), Aosta (24/03 Palais Saint-Vincent), Borgosesia in provincia di Vercelli (25/03 – Teatro Pro Loco), per poi chiudere a Milano il 27 marzo (Teatro Linear Ciak).

James Blunt “Bartender”

Bartender è il nuovo singolo di James Blunt che vede la straordinaria partecipazione di Ed Sheeran alla chitarra e sarà in radio da Venerdì 10 marzo.
Bartender è il secondo singolo estratto da “THE AFTER LOVE “ il quinto album in studio dell’artista britannico , che sarà pubblicato il prossimo 24 Marzo per l’Atlantic Records.

Il nuovo album segue il grandissimo successo di ‘Moon Landing’, uscito nel 2013 .
James Blunt ha venduto oltre 20 milioni di album in tutto il mondo e 12.8 milioni di singoli e vanta, inoltre, 625 milioni di visualizzazioni su YouTube e oltre 680 milioni di stream mondiali su piattaforme streaming.

L’artista britannico si esibirà in Italia, a Roma il 12 novembre, a Firenze il 13 novembre e il a Milano 14 novembre. I tre concerti italiani faranno parte del nuovo attesissimo tour mondiale di Blunt, The Afterlove Tour.

Deep Purple “All I Got Is You

Ad un mese dall’uscita del nuovo album dei Deep Purple dal titolo “inFinite” la cui uscita è prevista il 7 aprile 2017, la band leggendaria presenta il video ufficiale del singolo
“All I Got Is You”.

Il video comprende degli estratti del documentario esclusivo “From Here To inFinite” che si avvicina al gruppo più che mai: i Deep Purple, notoriamente più concentrati sulla musica che sulle frivolezze della celebrità, raramente si sono aperti in maniera così diretta e senza filtri. From Here to Infinite esplora l’alchimia del gruppo (e degli ospiti Joe Satriani e Bob Ezrin) durante le registrazioni di quest’ultimo album, a Nashville. Un film sul potere della musica e sulla forza dell’amicizia, prima di salutare la carriera di un pezzo di storia della musica dell’ultimo mezzo secolo. Il documentario sarà disponibile nell’edizione limitata CD+DVD

Puoi vedere il video di “All I Got Is You”qui: www.youtube.com/watch?v=HzavoVQhlOA

“All I Got Is You” sono 4 ½ minuti di magia e ci trovate il suono più classic e puro dei Deep Purple.

Questo singolo esce venerdì 10 marzo in limited edition CD digipak, limited 12” Maxi Vinyl Digital.

TRACKLIST
1. All I Got Is You (album version)
2. Simple Folk (a solo guitar improvisation by Steve Morse)
3. Above And Beyond (previously unreleased instrumental version)
4. Time For Bedlam (first take from the album recording)
5. Highway Star (previously unreleased live version)

Lorenzo Corno (Spin-Go!)

Entics “Il finale”

Con questo brano ENTICS dà prova della sua crescita artistica e personale avvenuta grazie a una consapevolezza e una convinzione raggiunte insieme alla maturità conquistata in questi anni. Il milanese classe 1985, a partire dalla scrittura, dimostra un cambiamento di approccio personale al mondo che lo circonda e, di riflesso, un’evoluzione artistica. La produzione musicale di Nais dà un tocco di leggerezza a questa vena di ENTICS che si muove tra consapevolezza e introspezione: così la musicalità del pezzo, saldamente al passo coi tempi, resta sempre in primo piano.

Nei nuovi testi di ENTICS, qua e là, si percepisce ancora l’influenza del linguaggio hip hop ma il racconto si è spostato sul mondo di un trentenne che dimostra anche di essere attento alle evoluzioni musicali di questi ultimi anni: “Il finale”, infatti, ha un mood r’n’b ma può essere inserito in un filone ben più composito, quello urban pop contemporaneo che oggi, a livello internazionale, è seguito da un pubblico realmente eterogeneo.

ENTICS con “Purple Haze” sta per svelare la sua versatilità artistica di cui “Il finale” rappresenta una parte suggestiva, una tappa di un viaggio che segna una ripartenza.

Renzo Rubino “La La La”

A LA LA è una fantasia di segnaletiche “pop” che passa in rassegna vegetariano e prosciutto crudo, radical chic e tatoo, rock and roll e Lady Gaga, Papa Francesco e Sorrentino, addominali e vizi.
E’ una canzone nata come filastrocca per bambini che con il passare del tempo si è trasformata in una canzone per il bambino che c’è in ciascuno di noi.
Renzo Rubino in questo disco si conferma un artista tra i più personali del panorama italiano, fotografato in un momento di particolare ispirazione. Un lavoro molto privato, in una dimensione musicale ricca che nei suoi contrasti cromatici suona come un inno alla vita, e nei testi tra dinamismo emotivo e vena letteraria.

Ecco la tracklist di Il Gelato Dopo Il Mare:

01 – FIABE
02 – LA VITA AFFIDATA ALL’OROSCOPO DELLA GAZZETTA
03 – COSA DIREBBE LUCIO
04 – LA LA LA
05 – GIUNGLA
06 – COLPA DEL TEMPO
07 – IL SEGNO DELLA CROCE
08 – SUPERINUTILE
09 – RIDERE
10 – SBATTO LA TESTA
11 – MARGARITA
12 – PREGARE

Rag’n’Bone Man “Skin”

Dopo il recente trionfo ai Brit Awards 2017, dove si è aggiudicato 2 premi (Critics Choice Award e British Breakthrough Act) e dopo il debutto-record del suo album “Human”, entrato subito al #1 in classifica nel Regno Unito e disco d’esordio più venduto nella prima settimana degli ultimi 5 anni, RAG’N’BONE MAN torna in radio con un nuovo coinvolgente singolo, “SKIN”, in rotazione da venerdì 3 marzo e già disponibile in digitale.
Il brano segue il clamoroso successo ottenuto dalla super-hit “Human”(oltre 116 milioni di stream e più di 161 milioni di visualizzazioni), che ha raggiunto il vertice delle classifiche di vendita internazionali e che è stata certificata TRIPLO PLATINO in Italia, dove è rimasta stabile a #1 dell’airplay radiofonico in Italia per 5 settimane consecutive.
“Skin” è incluso nell’ album “Human” disponibile in 3 versioni (Standard con 12 tracce, doppio vinile e Deluxe con 19 brani),

Rag’n’Bone Man, all’anagrafe Rory Graham, tornerà in Italia, a grande richiesta, per cinque imperdibili date live:
– 30/03 MILANO (Magazzini Generali)
– 16/06 VERONA Rumors Festival (Teatro Romano)
– 19/06 ANCONA –Spilla(Mole Vanvitelliana)
– 20/06 ROMA – Just Music Festival (Ex Dogana)
– 11/07 LUCCA – Lucca Summer Festival con LP

TRACKLIST “HUMAN”
Standard
Human
Innocent Man
Skin
Bitter End
Be The Man
Love You Any Less
Odetta
Grace
Ego
Arrow
As You Are
Die Easy

Deluxe
The Fire
Fade To Nothing
Life In Her Yet
Your Way or the Rope
Lay My Body Down
Wolves
Healed

NOTE BIOGRAFICHE
Il prodigioso talento di Rory Graham, stella nascente sotto lo pseudonimo di Rag’n’Bone Man, ha iniettato una ventata di novità nella musica blues.
Cresciuto ad Uckfield, a 20 miglia dalla costa di Brighton, la musica ha accompagnato tutta la sua vita: suo padre suonava la chitarra, sua madre cantava e c’era sempre qualche disco che riecheggiava per la casa.
All’età di 15 anni inizia a suonare in una band drum ‘n’ bass sotto lo pseudonimo di Rag ‘N’ Bonez, nome ispirato alla sitcom Brit anni ‘70, “Steptoe And Son”. La piccola cittadina però sta stretta a Graham che capisce di doversi trasferire a Brighton per poter continuare a lavorare con la musica. Dopo aver testato le sue capacità di rapper in alcune serate open-mic hip hop, inizia a fare la spola fino a Londra per esibirsi al Slip Jam B di Brixton. Qui incontra Gizmo e DJ Direct con cui forma i The Rum Committee. La crew supporta le date di Pharoahe Monch e KRS-One al Concorde 2 di Brighton e pubblica un album via Bandcamp.
Nel 2014 Graham pubblica l’Ep “Wolves”, contenente nove tracce – un album, a tutti gli effetti, in cui riecheggia la sua predilezione per i giganti del jazzy hip hop come Gang Starr – e alcune importanti collaborazioni con Vince Staples, Stig Of The Dump, e Kate Tempest.
I molti talenti di Graham – il suo essere un cantautore versatile, la sua voce profonda e la sua capacità nell’esprimere emozioni – suscitano l’interesse della Columbia Records con cui firma per “Wolves”. La title track dell’Ep è attualmente la sigla iniziale della nuova serie di punta della BBC, “New Blood”. Nel 2015 esce “Disfigured” in cui opta per un suono più spoglio, ispirato alla musica di Al Green. “Mi ricordo di aver pensato, ‘posso fare quello che voglio ora, quindi se faccio qualcosa che suona bene, non devo preoccuparmi di etichettarlo sotto un preciso genere. Ecco perché c’è un brano che suona come Bon Iver, uno che è hard blues-rock, e uno che è più hip hop/soul”.
La scorsa estate, dopo quasi un decennio e mezzo di sperimentazione e studio, messa a fuoco e messa a punto, il nome di Rag’n’Bone Man è iniziato a diventare familiare. Rory ha trascorso l’inverno a lavorare sul suo album di debutto insieme al produttore Mark Crew, a Two Inch Punch, aka Ben Ash (che ha lavorato come co-compositore / produttore per Sam Smith, Jesse Ware e di Damon Albarn), e a Jonny Coffer (un altro produttore, il cui curriculum spazia dal brano “La La La” di Naughty Boy’s alle tracce del recente album di Beyoncé).
In una cultura post-millenaria in cui i talenti emergenti vengono educati ad una uniformità di fraseggio e tecnica, Rag’n’Bone Man arriva come antidoto. Consumatore ossessivo della musica, le qualità di Rory riverberano in ogni nota che canta. Così come “Soul” e “Funk”, Rory ha la parola “stella” scritta su di lui.

Jp Cooper “September Song”

Dopo la collaborazione con Jonas Blue in “Perfect Strangers”, la hit certificata Platino in Italia, arriva in radio il cantautore inglese JP COOPER con il singolo “September Song”, il brano da 30 milioni di stream nel mondo.

Ex membro del coro gospel The Manchester Sing Out Choir, John Paul Cooper, chiamato JP Cooper, riesce a passare dal folk, al neo-soul e al pop senza perdere mai fascino ed emotività. Ha fatto conoscere la sua voce grazie alla collaborazione con Jonas Blue in “Perfect Strangers” la hit certificata Platino in Italia e UK.

Cooper si definisce un artista self-made: “Io non voglio essere visto solo come cantante e cantautore, non voglio essere chiuso in un scatola preconfezionata. Voglio essere un po’ più di questo. Voglio fare grande musica e crescere. Ho sempre amato e ammirato gli artisti che si evolvono; persone come Marvin Gaye, Stevie Wonder, Björk. Spero di poter essere un artista che si saprà trasformare in un modo simile”.

Linkin Park “Heavy (feat. Kiiara)”

I Linkin Park hanno annunciato il loro ritorno con il nuovo album One More Light in uscita il 19 maggio e il nuovo singolo Heavy, feat. Kiiara, disponibile da oggi in streaming e download. Un lyric video del brano è ora online su YouTube, cliccate qui per guardarlo.

Nel rispetto della loro continua evoluzione e trasformazione, la rock band già vincitrice di alcuni Grammy Awards, sarà live su Facebook stasera alle 21 per una performance esclusiva e per rispondere ad alcune domande arrivate direttamente sulla piattaforma. I LINKIN PARK, con gli oltre 62 milioni di follower, sono la band più seguita al mondo su Facebook e senza dubbio stasera sarà un’esperienza indimenticabile per i milioni di fan in tutto il mondo.

One More Light, che può già essere ordinato su linkinpark.com , è il settimo album della band di Los Angeles. Il loro primo album, Hybrid Theory, è l’album di debutto di maggior successo di questo secolo nel loro paese ed è stato certificato “album di diamante” con oltre 10 milioni di copie vendute. I LINKIN PARK hanno vinto 2 Grammy Award, 5 American Music Award, 4 MTV VMA Award, 10 MTV Europe Music Award e 3 World Music Award.

Jamiroquai “Cloud 9”

Dopo l’annuncio dell’uscita del nuovo album “AUTOMATON”, previsto per il 31 marzo, i JAMIROQUAI annunciano ora l’uscita del nuovo singolo “CLOUD 9”, da domani in tutte le radio e in digitale.

Se la notizia dell’uscita del disco ha eccitato i fan di tutto il mondo tanto da mandare il brano “AUTOMATON” ai primi posti della Global Viral chart e ai primi posti in America, Gran Bretagna e i principali mercati del mondo, l’arrivo del nuovo singolo sarà una vera e propria bomba.

Il gruppo soul funk elettronico, vere superstar mondiali e vincitori di un Grammy Award, torna con un album scritto e prodotto da Jay Kay e dal tastierista Matt Johnson. “AUTOMATON”, ottavo disco di studio, sarà disponibile nei negozi tradizionali e in digitale su etichetta VIRGIN EMI ed è già disponibile per il preorder su http://jamiroquai.lnk.to/Automaton. Ordinando l’album si riceverà subito la title track “AUTOMATON”.

Parlando di “AUTOMATON” Jay Kay ha commentato: “l’ispirazione di Automation è una sorta di riconoscimento di quanto l’intelligenza artificiale e la tecnologia abbiano accresciuto il loro ruolo nel nostro mondo oggi e di come gli uomini stanno iniziando a dimenticare le cose più piacevoli, semplici ed espressive della vita, incluse le nostre relazioni con gli altri esseri umani”.

Katy Perry “Chained To the Rhythm (feat. Skip Marley)”

KATY PERRY è tornata! È disponibile infatti da oggi in tutto il mondo il nuovo singolo “Chained to the rhythm” con un featuring d’eccezione, quel SKIP MARLEY nipote della leggenda BOB MARLEY.

Il brano, disponibile da oggi negli store digitali e per la programmazione radiofonica, è stato lanciato con una massiccia campagna social in tutto il mondo. Attraverso i social di Katy Perry i fan potevano trovare http://chainedto.katyperry.com/ la palla da discoteca più vicina a loro, attaccare le proprie cuffie, e ascoltare in anteprima “Chained to the rhythm”.

Amedeo Minghi “Pensando a te”

Una melodia fresca, brillante, graffiante; una canzone dal forte potere aggregativo, in cui la positività del pensiero d’amore coinvolge e travolge tutti. Ogni azione diventa allora manifestazione dell’emozione stessa, una sorta di prolungamento empatico del nostro pensiero. “E siamo in tanti, amarsi è bellissimo”, ecco che nel ritornello si rintraccia la sferzata di novità che permea questo brano. Amedeo Minghi consegna al pubblico una canzone che dell’amore ritrae gli aspetti affascinanti di una pluralità cangiante verso più direzioni, attraverso metafore dirette e semplici che vanno a smaltare l’impianto melodico trascinante e arioso.

Sting “One Fine Day”

Dopo l’incredibile successo di “I Can’t Stop Thinking About You”, primo singolo estratto dal fortunatissimo album “57th & 9th “ uscito lo scorso 11 novembre, Sting torna con un nuovo singolo “One Fine Day”.

Con “One Fine Day” Sting porta l’attenzione sul cambiamento climatico. Da non perdere il singolo che accompagna la canzone. Nella clip, diretto da James Larese, Sting è immerso in una brillante e viva realtà per poi passare ad una situazioni di distruzione e deterioramento, come il riscaldamento globale. Il video mostra anche dei politici che si contendono la Terra cercando di aggiudicarsela con il tiro alla fune, fino a soffocarla.

Sting sarà impegnato nel suo tour che partirà a Febbraio da Vancouver e arriverà anche in Italia con una data a Milano, già sold out, il 23 marzo.